Isole Tuamotu, gioielli dell'Oceano Pacifico

╚ il pi¨ esteso degli arcipelaghi polinesiani con ben 76 atolli dove la sabbia finissima sorge appena dal turchese del mare, creando lagune e scorci di una bellezza straordinaria

Tra i gioielli della Polinesia francese, un posto davvero speciale lo meritano le più  piccole isole dell'arcipelago delle Tuamotu, ben 76 atolli sparsi lungo un arco di circa 1500 chilometri, un’enorme distesa di isolotti corallini che galleggiano sull’Oceano, con spiagge incontaminate e lagune iridescenti ricche di vita marina.

Raggiunte da Magellano nel 1521, sono rimaste lontane dai tragitti piu' battuti, preservando il loro splendore. La sabbia finissima, di origine corallina, sorge appena dal turchese del mare, creando lagune e scorci di una bellezza straordinaria. L'oceano, intorno, splende in tutte le gradazioni del turchese. Popolato da oltre quattrocento varietà di pesci e coralli variopinti. La purezza delle acque che le bagnano è tale che vi si coltiva la preziosa e rara perla nera mentre la vita scorre su tempi lenti e antichi, intrecciata da sempre ai ritmi della natura.

Le Tuamotu rappresentano quindi un ambiente perfetto per gli amanti del diving e per tutti coloro che vanno alla ricerca di un rifugio “fuori del mondo”, dove vivere in perfetta armonia e simbiosi con gli elementi naturali.
Gli abitanti locali vivono di pesca, della produzione della copra (polpa di cocco essiccata) e della coltivazione delle perle e abitano in piccoli villaggi con casette dai muri imbiancati a calce, arredate semplicemente ma rallegrate dalle colorate stoffe locali e oggetti artigianali ricavati dalle conchiglie. 

Rangiroa
L’isola deve il proprio nome, “cielo immenso” in polinesiano, alla sua estensione. È l’atollo più grande della Polinesia e il secondo più grande del mondo: il suo anello corallino, lungo circa 75 chilometri ha ben 240 motu (parti emerse, isolotti sabbiosi ricoperti di arbusti e palme da cocco) separati da oltre cento hoa (piccoli canali). La cintura corallina non supera mai i 300 metri di larghezza ma si allunga per un perimetro di oltre 200 chilometri e la laguna interna è così ampia che da una sponda non è possibile scorgere l’altra.
Il villaggio principale, Avatoru, si trova a nordovest dell’atollo, all’estremità della catena di isolotti delimitata dai due principali pass dell’isola e ospita un centro di lavorazione artigianale della madreperla e della coltivazione della perla. All’altra estremità, sulle sponde dell’omonimo pass, si trova Tiputa, l’altro villaggio dell’isola, con case cinte di pietre di corallo imbiancate, circondate da siepi fiorite. Nelle acque profonde nei pressi dei pass è possibile avvistare gli squali. Fra le attrazioni principali c’è la Laguna Blu, un bacino d’acqua delimitato da una serie di motu e banchi corallini che creano una piscina naturale all’interno della laguna dove ci si può immergere per osservare miriadi di pesci variopinti e Les Sables Roses, la spiaggia che brilla di riflessi rosa sotto il sole.

Manihi, l’isola delle perle
Questo piccolo atollo non lontano da Rangiroa, famoso per la coltivazione e la lavorazione delle perle, ha una splendida laguna e fondali marini celebri per la varietà e la ricchezza della fauna marina. Di forma ellittica, l’atollo possiede un unico canale navigabile che lo percorre collegando la laguna all’oceano aperto.

Tikehau, l’isola degli uccelli
Situato a 300 chilometri a nord ovest di Tahiti, questo atollo di forma ovale è caratterizzato da una serie di isolotti. Il più grande, è l’unico ad essere abitato. Il grazioso villaggio fiorito di Tuherahera si trova a sud di questo grande motu. La bellezza e l’abbondanza della fauna di Tikehau richiamano gli appassionati di immersioni subacquee. Nel canale di Tuheiava, i balletti delle razze manta si alternano a sfilate di banchi di barracuda squali grigi. Questo atollo, tra i più affascinanti e incantevoli della Polinesia, dà riparo anche a numerose colonie di uccelli che si rifugiano sui suoi piccoli motu offrendo uno spettacolo unico.

Fakarava, l’atollo riserva della Biosfera
Dichiarata nel 2007 Riserva della Biosfera nell’ambito del programma MaB – Man and Biosphère dell’UNESCO, insieme a una decina di atolli vicini, è il secondo più grande atollo della Polinesia con 60 km di lunghezza e 25 di larghezza. Fauna e flora qui sono particolarmente ricche e l’ecosistema assolutamente incontaminato. 
Sull’isola è presente un’azienda perlifera oltre a quella, molto pittoresca, dedicata all’affumicazione dei becchi d’anatra. Molto interessante è anche la visita all’antico villaggio. Ma l’emozione più grande è senz’altro provocata dalle sue acque: un acquario tropicale in cui nuotare tra cernie, barracuda, razze, squali tigre e squali martello. A Tetamanu si trovano tartarughe mentre a Tehatea si nuota nella cosidetta lagon bleu , sorta di piscina naturale all’interno di un piccolo motu: una laguna nella laguna stessa. 

Makemo, il paradiso dei diver
Patria del leggendario eroe Moeava, il guerriero che coprì innumerevoli imprese nelle isole Tuamotu. Qui è meraviglioso immergersi fra i pesci tropicali della barriera e regala straordinari incontri con i Paumotu, abili pescatori custodi dei segreti ben conservati delle misteriose costruzioni di corallo.

Hao, lisola dell’arpa
È così chiamata per la sua particolare conformazione ad arco e abbraccia una laguna vasta circa 55 kmq dove vivono ricci di mare, stelle marine e crostacei che rappresentano una piccola parte della variegata fauna sottomarina. Infine, intorno ad una laguna di 320 kmq si trova Kauehi, abitata da 243 persone che vivono di pesca, artigianato e coltivazione di perle…

Vi è venuta voglia di partire?

Per informarzioni
Ente del Turismo della Polinesia Francese
www.tahiti-tourisme.it

16/11/2011 © riproduzione riservata

| Altri

ALTRE NOTIZIE

  • Trentino Alto Adige

    Depurarsi dopo le feste

    Fanghi, sali, argilla e arnica, ecco come prepararsi alla primavera.
  • Ukraine International Airlines

    Arrivano in flotta due moderni Boeing 737-800

    Ukraine International Airlines amplia la propria flotta con due Boeing 737-800 Next Generation prodotti ...
  • Qatar Airways

    Qatar Airways riceve il primo Boeing 787 Dreamliner

    Prima compagnia del Medio Oriente a ricevere il Dreamliner, il nuovo aereo che punta definire nuovi ...
  • Stoccolma

    Capodanno a Stoccolma

    Festeggiare l'arrivo del 2013 a Stoccolma? Alcuni consigli su come e dove brindare al nuovo anno.
  • Ukraine International Airlines

    Cresce l'offerta per i voli per l'Ucraina

    OpportunitÓ per viaggiare in Ucraina, continua la collaborazione tra Ukraine International Airlines ...